Salone Internazionale del Mobile di Milano

Allestito a Milano dal 1961, il Salone Internazionale del Mobile costituisce l’evento fieristico più importante a livello mondiale nel contesto dell’arredamento e del design per la casa. Dopo le prime edizioni, la manifestazione ha assunto un carattere internazionale, andando affermandosi sempre più fino a divenire l’evento leader del proprio settore. Attualmente, il Salone del Mobile si svolge presso la struttura della Fiera di Milano a Rho, progettata dal designer italiano Massimiliano Fuksas, ma la parte più importante della manifestazione è il Fuorisalone, una sorta di secondo salone totalmente indipendente, costituito da un ricchissimo calendario di appuntamenti che toccano gli aspetti più creativi e performanti legati al mondo dell’arredamento e del disegno industriale. Insieme al Salone del Mobile di Milano, il Fuorisalone definisce quella che è nota come Milano Design Week, una settimana di iniziative interamente dedicata al design industriale, all’arredamento, alla decorazione per la casa e all’arte contemporanea.

Fulcro vero e proprio del Salone del Mobile, il programma del Fuorisalone coinvolge tutta la città, proponendo gran parte degli appuntamenti negli showrooms dei più importanti brand dell’arredamento e del design, ma alcuni quartieri caratteristici di Milano nel corso del tempo hanno acquisito un’importanza particolare, fino a diventare il simbolo della manifestazione stessa. Oltre al centro storico cittadino, da piazza Duomo, a San Babila, a Brera, all’Università Statale di via Festa del Perdono, tra le icone del Fuorisalone sono incluse via Tortona, dietro la stazione di Porta Genova, che costituisce la sezione più giovane, alternativa e anticonvenzionale, e la Fabbrica del Vapore, un enorme spazio / contenitore allestito in un ex fabbrica meccanica e creato per offrire ampio spazio all’interazione culturale e multimediale.

Punto di riferimento della Settimana del Design è la Triennale di Milano, che ospita eventi espositivi e spettacoli sia negli spazi interni che nei giardini che circondano il palazzo e nel Teatro dell’Arte, e riserva ampio spazio ai giovani, tra happy hour d’autore e serate di teatro e musica.

Con un’impronta decisamente policroma e multiculturale, il calendario del Milano Design Week e del Salone Internazionale del Mobile di Milano richiamano ogni anno un pubblico internazionale, costituito da designer d’interni, progettisti e architetti, ma anche da studenti, appassionati di design e arte e giornalisti del mondo della cultura. Con oltre migliaia di eventi in calendario, il Fuorisalone si riconferma ogni anno come l’evento più originale, informale e di tendenza di tutta la settimana del Design: un’occasione straordinaria per gli appassionati dell’arte contemporanea e del disegno industriale per scoprire non solo le creazioni delle grandi firme, ma anche i luoghi più significativi di Milano.

La particolarità del Fuorisalone è quella di non essere un evento fieristico organizzato da un ente specifico, ma di lasciare la completa autonomia ai partecipanti, che sono liberi di organizzare ogni genere di intrattenimento. E’ proprio questa ampiezza di possibilità ad attirare un pubblico eterogeneo e multiculturale: gli appuntamenti in calendario non si limitano alla presentazione delle collezioni dei designer, ma si estendono in tutte le dimensioni, dalle esposizioni d’arte moderna alle installazioni multimediali, dagli spettacoli di teatro alla musica, dalla scultura alla performing art.

Il pubblico viene spesso invitato a partacipare attivamente alla manifestazione, attraverso concorsi fotografici e iniziative condivise attraverso i social, in merito alla dimensione interattiva che caratterizza tutto il periodo del Salone del Mobile e della Settimana del Design di Milano.

Potrebbero interessarti anche...