Salone del Libro di Torino

Con un migliaio di espositori provenienti dall’editoria di tutto il mondo, un tema e un contesto geoculturale che varia ad ogni edizione, gli spazi del Lingotto accolgono ogni anno il Salone del Libro di Torino, l’appuntamento di riferimento per gli appassionati della letteratura e dei libri di alta qualità, che hanno la possibilità di incontrare i loro autori preferiti,  e i personaggi della cultura internazionale. Giunto alla trentesima edizione, il Salone del Libro di Torino rappresenta una tra le maggiori fiere internazionali del settore, oltre ad essere la più grande libreria italiana nel mondo: una sorta di scaffale aperto ed enorme, dove il pubblico può soddisfare il proprio desiderio di lettura con ogni forma di espressione: dal classico libro stampato, al fumetto, all’audiolibro, all’e-book, al supporto multimediale.

Appuntamento imperdibile per chi ha la passione della lettura, il Salone del Libro offre ai visitatori un calendario che comprende circa 1500 eventi, tra presentazioni, incontri con gli autori, dibattiti, conferenze, ma anche una ricca programmazione di spettacoli, concerti dal vivo, performance e appuntamenti fuori salone che coinvolgono tutta la città. Ogni anno, il Salone propone un tema specifico, che arriva a toccare ogni possibile dimensione emozionale e culturale: dalla creatività, alla natura, dal sogno alla memoria. Il tema portante dell’evento fieristico viene sviluppato in tutti gli aspetti dell’attualità e della cultura, coinvolgendo il pubblico in un dialogo interculturale appassionante e ricco di spunti di riflessione.

Gli espositori presenti al Salone del Libro di Torino sono in gran parte editori, dai marchi più noti alle case editrici piccole e indipendenti, ma viene riservato ampio spazio anche alle istituzioni pubbliche e alle associazioni culturali. La grande presenza di operatori professionali come traduttori, illustratori, agenti letterari, bibliotecari e librai permette ogni anno il verificarsi di incontri di elevato spessore culturale che coinvolgono spettatori di ogni età, studenti e autori emergenti. Al centro dello spazio espositivo, il fulcro della struttura è la grande Arena, dove in tutto l’arco della giornata e della serata è possibile assistere a spettacoli, performance teatrali, reading, musica live e interventi di personaggi del mondo della comunicazione.

Il Salone del Libro include anche esposizioni d’arte, mostre fotografiche e storiche e centinaia di eventi organizzati in diversi luoghi sparsi per la città, librerie, centri culturali, biblioteche e caffè letterari: un’occasione straordinaria per conoscere una città stupenda come Torino sotto un profilo prevalentemente culturale e storico.

La manifestazione torinese è anche un punto di incontro per l’editoria e la cultura internazionali, richiamando non solo i più grandi autori, scrittori, saggisti, giornalisti e storici provenienti da tutto il mondo, ma offrendo anche un interessante occasione di incontro per editori e agenti letterari italiani e stranieri. Per un certo periodo, ogni anno il salone ha dedicato spazio ad un paese ospite, ma con la nuova formula il concetto geografico si rinnova e si estende, accogliendo i protagonist della letteratura provenienti da una determinata area culturale, che non corrisponde ad un confine fisico ma che intende affrontare i temi legati al valore sociale, civile e culturale degli autori presenti.

Oggi, grazie al carattere internazionale della fiera e al programma di eventi extra, che invadono la città anche fuori orario, il Salone del Libro di Torino è divenuto un’occasione per conoscere una città ricca di storia e di tradizioni, in una dimensione inedita e affascinante.

Potrebbero interessarti anche...